Servizio di appuramento bollette doganali emesse presso la Dogana di Reggio Emilia

CAD Eurocad s.p.a.NovitàLeave a Comment

Servizio di ricerca e/o appuramento bollette doganali c/o altre Dogane Italiane o Comunitarie.

Con la presente si richiama la Vs. attenzione sulla procedura di follow up, relativa alle dichiarazioni doganali di esportazione prive del visto uscire (art. 335 Reg.to 2447/2015).Gli adempimenti degli Uffici di esportazione per la chiusura amministrativa dei movimenti di esportazione scaduti prevedono che decorso il termine di 90 gg. dalla data di emissione l’operazione acquisisce, a sistema, lo stato di “esportazione scaduta”.
L’ufficio delle Dogane di esportazione, dopo una prima fase di ricerca presso il presunto Ufficio delle Doga-ne di uscita, scrive agli esportatori e al dichiarante, chiedendo le prove alternative entro un termine massi-mo di 30 gg.
I documenti validi come prove alternative per le bolle doganali emesse a Reggio Emilia sono:
1) a) copia del pagamento;
b) copia della fattura completa della dichiarazione “GOODS RECEIVED ON (data)” timbro, nome di chi firma e firma leggibile del destinatario;
oppure
2) a) copia del pagamento;
b) copia della fattura di export;
c)documento di trasporto con attestazione di arrivo a destino del rappresentante del vettore oppure dichiarazione del destinatario delle merci che confermi l’avvenuta ricezione delle stesse, corredata da una dichiarazione della società che ne ha curato il trasporto;

Se entro il termine previsto di 30 gg. tale documentazione non viene fornita, l’Ufficio delle Dogane di esportazione invia un sollecito all’esportatore e al dichiarante, indicando un ulteriore termine, decorso il quale la Dogana potrà procedere ad annullare la bolla doganale di esportazione emessa e rimettere il fascicolo de-finitivamente all’Agenzia delle Entrate, per il recupero dell’IVA e l’irrogazione della relativa sanzione.


Vi invitiamo pertanto a monitorare le dichiarazioni scadute, a partire dall’anno 2014 e quelle prossime alla scadenza, soggette a controlli e/o verifiche da parte dell’Agenzia delle Dogane e/o Entrate, e ad attivarvi per presentare tempestivamente le prove alternative.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *