Nuove misure relative alla documentazione da presentare all’atto dell’importazione

CAD Eurocad s.p.a.NovitàLeave a Comment

Il 15 marzo 2018 è stato annunciano dal ministero del commercio e delle finanze tunisini una nuova serie di misure relative alla documentazione da presentare all’atto dell’importazione nel suddetto paese.

Gli importatori di determinati prodotti sono ora obbligati a fornire la dichiarazione in dogana del paese di esportazione, al momento del disbrigo delle merci importate nell’ambito dello sdoganamento per uso domestico.

D’ora in poi, qualsiasi file depositato presso gli uffici doganali che non contenga il documento di dichiarazione doganale del paese esportatore o un documento equivalente sarà considerato incompleto.

Gli importatori hanno un periodo non superiore a tre mesi, a partire dal 13 marzo 2018 per conformarsi a questa misura.

Riguarda in particolare frutta e verdura essiccate, riso, cosmetici, cibi pronti, prodotti in scatola, pasticcini, articoli per la casa in plastica, articoli in pelliccia artificiale, telefoni cellulari, ricambi automobilistici, giocattoli e ciclomotori.

Le autorità ufficiali dei paesi che esportano merci che non forniscono dichiarazioni in arabo, francese o inglese sono inoltre tenute a presentare al Ministero del commercio un modello della dichiarazione di esportazione emessa dal loro servizio doganale, tradotta in una di queste tre lingue. Di conseguenza, le dichiarazioni di esportazione tradotte in queste lingue da un traduttore giurato nel paese esportatore o in Tunisia saranno accettate eccezionalmente.

Sarà nostra premura aggiornarvi sugli ulteriori sviluppi in materia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *