Sentenza Corte di Giustizia UE, i pagamenti non sono assistenza finanziaria.

CAD Eurocad s.p.a.NovitàLeave a Comment

Alcuni regolamenti di paesi colpiti da Sanzioni ( ad esempio Reg.UE 267/2012 concernete misure restrittive contro l’Iran e il Reg. UE 833/2014 concernente misure restrittive contro la Russia) dispongo che sia vietata o sottoposta ad autorizzazione preventiva da parte delle apposite autorità competenti la fornitura di finanziamenti o assistenza finanziaria relativa ad alcuni prodotti sottoposti a restrizioni al commercio da parte dei suddetti regolamenti.
In data 28 marzo 2017 la Corte di Giustizia Europea si è espressa su un quesito relativo alle misure restrittive in Ucraina. In particolar modo era richiesto se il termine Assistenza Finanziaria utilizzato dal regolamento includesse il trattamento di pagamenti a mezzo banca o altro istituto finanziario e se si dovesse imporre a questi l’obbligo di ottenere un’autorizzazione per il pagamento di una qualsiasi operazione legata ad un’esportazione verso la Russia di prodotti sottoposti a restrizioni.

La Corte si è espressa affermando che il concetto di “assistenza finanziaria” non include il trattamento di pagamenti da parte di una banca o istituto finanziario. Di conseguenza qualsiasi pagamento legato ad un’operazione di vendita, fornitura, trasferimento o esportazione verso la Russia di beni sottoposti a restrizione non richiede un’autorizzazione per l’esecuzione del pagamento in quanto tale. Rimangono tuttavia le altre autorizzazioni da richiedere.
Grazie a questa interpretazione si potrebbe quindi affermare che non sarà più necessario per le banche o altri istituti finanziari richiedere un’autorizzazione per fornire assistenza finanziaria per i pagamenti di cui sopra, verso qui paesi che presentano disposizioni simili alle misure restrittive verso la Russia.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *