Procedura per la forfetizzazione del valore in dogana

CAD Eurocad s.p.a.NovitàLeave a Comment

Con la presente si comunica che, con la circolare 21 aprile 2017, n. 5/D, l’Agenzia delle Dogane ha chiarito la procedura per la forfettizzazione del valore delle merci all’atto dell’importazione.

Con il Nuovo Codice Doganale l’operatore economico può, attraverso quanto previsto dall’art. 73 cdu, operare una forfettizzazione non soltanto di alcuni elementi da sottrarre/aggiungere dal/al prezzo pagato o da pagare, ma anche dell’intero pagamento dovuto al venditore. è quindi possibile predeterminare, sulla base di criteri specifici, sia gli aggiustamenti positivi (es. royalties) e negativi (es. commissioni d’acquisto), che l’intero valore di transazione (es. in presenza di prezzi di trasferimento, transfer pricing).

Per attivare questa procedura, l’operatore deve fare un’apposita domanda, all’Ufficio doganale competente (ovvero l’ufficio presso il luogo in cui il richiedente tiene la contabilità principale). L’ufficio doganale verificherà (entro un massimo di 30 giorni) la correttezza dell’istanza. Successivamente l’Ufficio competente dovrà, da un lato, acquisire eventuali certificati relativi ai carichi pendenti e al casellario giudiziale presso le Procure della Repubblica, dall’altro, verificare l’affidabilità dell’operatore e i documenti posti a corredo dell’istanza. La fase istruttoria sarà molto più breve se il soggetto interessato è già titolare dello status di Aeo.

Il provvedimento finale è emesso dall’Agenzia centrale e può essere impugnato, entro sessanta giorni, al Tribunale amministrativo regionale del Lazio. In alternativa è ammesso ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro centoventi giorni.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *